MOROCCO AS YOU HAVE ALWAYS DREAMED OF
Background Image

Il deserto da Zagora e da Merzouga (7 giorni)

IL MAROCCO COME L’HAI SEMPRE SOGNATO Aït Ben Haddou, Souss-Massa-Draâ, Marocco
Call us anytime +212 6 07858608 +212 6 61402747

Primo giorno – Marrakech

Incontro con la guida in aeroporto e trasferimento al riad. Visita guidata della città. Capitale del Sud, città rosso-ocra, porta del deserto e soprattutto immenso cantiere turistico, Marrakech sa stupire chi si lascia affascinare dai suoi odori e colori. Marrakech è il luogo dei sette santi, tutti guardiani dell’anima della città e rappresentanti della ricerca della spiritualità. La luce abbaglia e cambia in continuazione, disegnando l’orizzonte. C’è la piazza Jama’a el-Fna, luogo classificato dall’Unesco patrimonio dell’umanità non per la sua bellezza architettonica o per l’impianto urbanistico, per le cose che vi accadono. Quasi una sorta di corte dei miracoli, immortalata da Alfred Hitchcock nel film L’uomo che sapeva troppo, e descritta dal premio Nobel per la letteratura Elias Canetti nel libro Le voci di Marrakech.

Secondo giorno – Marrakech/Ait Benhaddou

Lasciata Marrakech e superato il passo del Tizi’n Tichka (oltre 2.260 mt di altitudine) comincia l’avvicinamento al deserto. Prima tappa, lo ksar di Aït Benhaddou, Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO, set naturale di moltissimi film hollywoodiani. Visita di Ait, cena e pernottamento.

Terzo giorno – Ait/Zagora

Si prosegue oltre Ouarzazate, per la valle del Dràa, verso Zagora, in una delle oasi più rigogliose del Marocco: sei palmeti che si estendono per 200 km quadrati. Si cena e si pernotta in riad a Zagora, antico snodo dei carovanieri verso il deserto e verso Tombouctou.

Quarto giorno – Zagora/Merzouga

Dopo la prima colazione ci si muove lungo il deserto, costeggiando Jebel Sanhro, verso Merzouga, altra porta del deserto che si apre su Erg Chebbi. Si cena sotto le stelle e si dorme in bivacco attrezzato.

Quinto giorno – Merzouga/Boumalne Dadès

Sveglia di buon’ora per vedere il sole che fa capolino tra le dune di sabbia, si rientra in albergo, sempre a dorso di dromedario e da qui, dopo la doccia e la colazione, riparte il tour nel Sud, in direzione delle spettacolari gole del Todra, dove è stato girato il film Lawrence d’Arabia. Si prosegue per Boumalne Dadès da dove inizia l’omonima valle lunga 25 km che arriva fino alle gole. Si cena e si dorme a Boumalne.

Sesto giorno – Boumalne/Marrakech

Tappa finale del tour: Marrakech. Capitale del Sud, città rosso-ocra, porta del deserto e soprattutto immenso cantiere turistico, Marrakech sa stupire chi si lascia affascinare dai suoi odori e colori.

Settimo giorno – il rientro da Marrakech

Accompagnamento in aeroporto per il volo di rientro.

Itinerario:

1. Marrakech

2. Marrakech – Aït Benaddhou via il passo del Tizi ‘n Tichka (2.260 m)

3. Aït Benaddhou – Ouarzazate – Valle del Draa – Zagora

4. Zagora – N’Kob – Alnif – Merzouga – dune

5. Merzouga – Tinghir – Gole del Todra – Boumalne Dadès

6. Boumalne Dadès – Ouarzazate – Marrakech

7. Marrakech

 

No Reviews

Post a Comment

Write a Review

Aït Ben Haddou, Souss-Massa-Draâ, Marocco

Get Directions
Social Profiles
Enquire now